Claudio Pagliara, giornalista RAI

Itaca, il blog del giornalista Claudio Pagliara, corrispondente RAI da Pechino. Analisi e storie di vita quotidiana da una delle aree più affascinanti del mondo: Cina, Giappone, Sud-Est asiatico.


Politica, Terrorismo
3 Marzo 2010

Hamas raccontato dal figlio del capo

Mussab Youssef, figlio del fondatore di Hamas, svela di essere stato il super-informatore di Israele negli anni dell’intifada. Servizio sul tg1 delle 13.00. Ecco il servizio andato in onda sul Tg1 delle 13.30: clicca qui.


Questa la trascrizione del testo:
La grande talpa era al di sopra di ogni sospetto. Non un semplice militante ma il figlio del  leader. Per questo, gli 007 israeliani lo chiamavano in codice il Principe Verde.

Non c’è palestinese che non conosca il suo volto. Mussab Youssef appartiene ad una famiglia di rango. Il padre, lo sceicco Hassan Youssef, fondatore di Hamas in Cisgiordania, è stato arrestato nel 2004, in piena intifada, Chi poteva sospettare che proprio il figlio fosse  l’asso vincente dello Shin Beit? A rivelarlo e lo stesso Mussab in un libro autobiografico e in un’intervista ad Haaretz. In prima pagina  ci era già finito tre anni fa, quando annunciò di essersi convertito al cristianesimo. Da allora vive in California, e si può capire perché. Hamas, movimento radicale islamico, non perdona un simile tradimento. Ora Mussab svela che per 10 anni ha fornito informazioni d’oro ad Israele, consentendo all’esercito di sventare decine di attentati suicidi.

Mussab ha parole di fuoco contro Hamas. Dice chi i militanti islamici Non esitano a massacrare i propri fratelli in moschea o a gettarli dal 15  piano di un edificio, come è accaduto a Gaza.

Lo 007 che era in contatto con Mussab Youssef conferma e sostiene che Israele dovrebbe fargli un monumento, perché tante persone sono vive grazie a lui, e nemmeno lo sanno.

News
2 Marzo 2010

Sbatti il mostro in prima pagina

Un quotidiano svedese, popolare e di sinistra, sbatte in prima pagina una bufala così grande che la prima reazione è quella di pensare ad un pesce d’aprile fuori stagione. Udite udite. I soldati israeliani sistematicamente rapiscono bambini palestinesi e restituiscono i loro corpicini, qualche giorno dopo, alle loro famiglie, privi …

Archivio Articoli

2 Marzo 2010

Video-Horror by Hospital production!

Solo qui può accadere. Un ospedale che produce un film dell’orrore!. Si tratta del Barzilai Hospital” di Ashkelon, a tiro dei razzi palestinesi, che in passato l’hanno colpito senza fortunatamente provocare vittime. L’ospedale ha prodotto un video  choc di tre minuti in cui si simula il crollo della struttura, come …

2 Marzo 2010

Tg2 dossier: Tel Aviv, la città che non si ferma mai

 

Eccomi di ritorno, dopo una lunga pausa. Sparito per superlavoro. Non facile realizzare un documentario e allo stesso tempo seguire le notizie quotidiane. La buona notizia è che il documentario è pronto. Spero che avrete modo di vederlo. Trattasi di un reportage su “Tel Aviv, la città che non si …

2 Marzo 2010

Nei tunnel di Hamas – TV7, venerdì 27, ore 23, Rai 1

La discesa negli inferi di Gaza. Mi sono calato col cameraman Franco Ceccarelli nei tunnel del contrabbando. Ho incontrato i ragazzi-talpa, adolescenti e a volte anche bambini, che scavano giorno e notte cunicoli, rischiando la vita per 25 dollari al giorno. Nei tunnel dove passa di tutto, uomini e animali, …

2 Marzo 2010

Nei tunnel di Hamas – Tv7 del 27 novembre

Per il reportage su Tv7 clicca qui Abu Said, il capomastro, ha paura. Mi dice che ogni giorno qualcuno muore dentro questi maledetti tunnel. Decido di calarmi lo stesso. Ci entro con il tele cineoperatore Franco Ceccarelli. Mentre la corda mi porta giù, il cuore aumenta il ritmo. Atterro sulla sabbia, …

2 Marzo 2010

Palestinese, cristiano e… birraio

Taybeh è un minuscolo villaggio cristiano abbarbicato su una delle colline più alte della Cisgiordania.  Nell’ultimo decennio, la popolazione si è ridotta di quasi la metà, oggi Taybeh non arriva a 2 mila anime.  La rete di check point dispiegata da Israele per fermare i terroristi suicidi da una parte, …

2 Marzo 2010

Congelamento degli insediamenti: l’autogol dell’Europa

Che autogol per la residua credibilità europea in politica estera! Benjamin Netanyahu annuncia il congelamento degli insediamenti per 10 mesi. E la presidenza svedese dell’Unione prepara una bozza di risoluzione che sembra copiata  con carta carbone da un documento palestinese: uno stato con i confini del ’67 e Gerusalemme est …