2 Marzo

L’ultimo concerto dell’orchestra della pace di Jenin

Un passo avanti, due indietro. L’orchestra di Jenin che ha suonato davanti ai sopravvissuti dell’Olocausto a Holon, in Israele (vedi articolo precedente) rischia di essere smantellata. Il radicalismo nemico della pace. Girerò le vostre e mail di solidarietà , se ce ne saranno, alla direttrice  d’orchestra Wafa Younis.
Leggi l’articolo su …

2 Marzo

Ancora Jenin: una storia emblematica

Laura Collinoli risponde al mio precedente post (L’ultimo concerto dell’orchestra della pace di Jenin) con queste toccanti parole.
 “Un mio amico una volta mi ha detto che sono un paradosso vivente, perché ho una mamma dal cognome ebreo e un padre salvato da un medico nazista… Forse è per questo che …

Archivio Articoli

2 Marzo

Good Morning, Tel Aviv!

Tuitte le foto del Centennale di Tel Aviv

Tel Aviv compie 100 anni. Auguri Tel Aviv! Ieri sera c’ero anch’io a Rabin Square, la piazza di tutte le manifestazioni politiche che hanno segnato la storia di Israele, per la cerimonia che segna l’avvio delle celebrazioni del centenario della “città bianca”, l’attributo …

2 Marzo

Ichpati (partecipe)

Il telefonino suona con insistenza… “Suzane, Agenzia viaggi”, mi informa la scritta sullo schermo. Suzane e’  l’angelo senza volto che da qualche  mese cerca di coniugare le ferree leggi di Alitalia e El Al con la mia anarchica vita. In altre parole, e’ la persona che  raccoglie i miei sos, dettati da “esigenze di …

2 Marzo

Pasqua a Gerusalemme, aspettando il Papa

Buona Pasqua da Gerusalemme! Stamattina sono andato al Santo Sepolcro. Alle 7,30 in punto, ha fatto ingresso nella Basilica la processione guidata dal patriarca latino Fuad Twal, che ha officiato la messa nell’angusto spazio davanti alla tomba vuota di Gesu’. Alle 8 un’altra porcessione, quella degli ortodossi siriani e alle 8,30 e’ …

2 Marzo

La “longa mano” di Teheran

Mubarak e’ furioso. Lo si intuisce anche dal numero di tunnel con Gaza che la sua polizia ha distrutto nelle ultime ore, 6. E dalle notizie fatte filtrare sulla  cellula smantellata nelle settimane scorse in Sinai. 49 le persone arrestate: palestinesi, libanesi, sauditi e egiziani sciiti. Una organizzazione dietro la …

4 Febbraio

Berlusconi amico di Israele piace anche al presidente Abu Mazen

di

Claudio Pagliara

Gli antiberlusconiani storceranno il naso, e ancor di più i nostalgici filo palestinesi ad oltranza. Eppure, né l’affermazione netta  del diritto di Israele a difendersi dal lancio di razzi di Hamas, né l’accoglienza fuori del comune tributata dalla Knesset al premier italiano Berlusconi, hanno rabbuiato il volto del Presidente palestinese Abu Mazen, che ieri a Betlemme gli ha riservato un’accoglienza calorosa.