21 Settembre

Sukkot: le mille capanne di Gerusalemme

IMG_2052 IMG_2054 IMG_2053 IMG_2050 IMG_2040 IMG_2039 IMG_2046Ieri ho passeggiato per  ore per le strade di Gerusalemme, dal mio quartiere, German Colony, sino al Muro del Pianto, passando per il quartiere ebraico della Citta’ Vecchia. In questi giorni di Sukkot, la festività’ ebraica dei Tabernacoli, Gerusalemme si trasforma: nei  dehors di caffè’ e ristoranti, nei cortili dei condomini e sui balconi degli appartamenti campeggiano le “sukkot”, le tradizionali capanne con il tetto preferibilmente di foglie di palma per far passare i raggi del sole. Ricordano le precarie dimore degli ebrei durante i 40 anni di traversata del deserto dopo l’Esodo dall’Egitto.  La festività’ dura una settimana. E’ considerato un precetto  visitare Gerusalemme ed essere felici.

L’anno scorso avevo realizzato un videoblog su questa che e’ una delle ricorrenze  più’ suggestive  del calendario ebraico. Per vederlo, clicca qui 

25 Luglio

Gerusalemme: la BBC decreta la fine di un’ipocrisia

La BBC, sì proprio la BBC che nella vulgata popolare israeliana è il diavolo filo arabo fatto televisione, fa infuriare i palestinesi. Sotto accusa la decisione del suo “trust” – il comitato etico – di definire tutta  Gerusalemme, senza distinzione tra Ovest e Est,  città israeliana. Anche se il suo status non è riconosciuto dalla comunità internazionale, è la conclusione del “trust”, la città nella sua interezza è di fatto amministrata da Israele.  

E’una svolta , che pone fine ad un’ipocrisia durata 45 anni. Si spera, visto il rispetto di cui gode la BBC nel mondo giornalistico, che la decisione faccia scuola anche in Italia, dove espressioni come “il governo di Tel Aviv” sono ancora in voga.

Vale la pena di leggere la lettera di risposta di  Leanne Buckle, Consigliere per la strategia editoriale della BBC,  al PSC – Palestine Solidarity Campaign – che protestava per la decisione del “trust”:

“The advisor [Buckle] acknowledged that Israel’s sovereignty over the whole of Jerusalem was not recognized under international law. However, she considered that Israel had de facto control over the entire city in a political, administrative and military sense. She also noted that Jerusalem was administered as a single entity by the Jerusalem municipal authority which made no distinction between East and West.”

Questo il link all’articolo che compare sul sito del PSC sotto il titolo: “Anger at BBC’s insistence alla Jerusalem is Israel”

 

Archivio Articoli

8 Giugno

Yoram Kaniuk, l’ultima intervista

E’ morto Yoram Kaniuk, uno dei più grandi scrittori israeliani .. Il suo  “1948” trasporta il lettore dentro gli orrori della guerra. Otto mesi fa, in occasione dell’uscita dell’edizione italiana (Giuntina) ho avuto l’onore di intervistarlo.

8 Giugno

Per ricordare Ornella

La premiazione dei tre migliori studenti d’inglese nella scuola dove insegnava mia sorella, maestra di vita, in un toccate articolo di Laura Collinoli su “La Provincia” Per leggere l’articolo, clicca qui: Maestra Ornella

19 Febbraio

Assassinio Arrigoni, l’ingiustizia trionfa a Gaza

La giustizia – o meglio l’ingiustizia – fa il suo corso nella Striscia di Gaza sotto il dominio di Hamas. L’Alta corte militare di Gaza City ha accolto l’appello presentato da Tamer Hasasna e Mahmoud Salfit, condannati lo scorso settembre all’ergastolo, riducendo la pena a 15 anni. Secondo i giudici di secondo grado, i due salafiti non sono […]

27 Gennaio

27 gennaio – Per non dimenticare – Diretta Rai News 24 ore 11,30

Gerusalemme. Oggi, anniversario della liberazione di Auschwitz,  e’ il giorno della memoria. così ha deciso l’Onu.  Israele plaude a questa iniziativa ma commemora l’immane tragedia in un’altra data del calendario ebraico, che cade a maggio, lo  Yom ha-Shoah, anniversario della rivolta nel getto di Varsavia. Una differenza che ha un alto valore simbolico: Israele, che […]

8 Dicembre

Khaled Meshaal, il pregio della chiarezza

Khaled Meshaal, il capo “politico” di Hamas, ha compiuto oggi una storica visita nella Striscia di Gaza. Nel 25esimo anniversario del moviemtno islamico, ha pronunciato davanti ad una folla oceanica parole non nuove ma che nell’Europa affetta da Alzheimer  tendono  ad essere dimenticate: “La Palestina e’ nostra, dal fiume al mare, da nord a sud. […]

17 Giugno

Egitto, razzi “elettorali” su Israele

L’Egitto è ad un crocevia cruciale. Le prossime ore determineranno l’esito del braccio di ferro tra Fratelli musulmani e Esercito. La previsione degli osservatori più attenti è che i primi avranno la meglio sul secondo.  Nuovi scenari si aprono in Medio Oriente. L’Occidente è allineato sulla posizione dell’amministrazione Obama, che ha scommesso nella moderazione dei […]