24 Settembre 2009

Per gli Usa il problema non sono gli insediamenti di Israele ma l'Iran


di

Claudio Pagliara

La posizione cauta espressa dagli Usa sugli insediamenti di Israele, al vertice di New York, è uno dei primi segnali del cambio di rotta di Obama in Medio Oriente. Ma il banco di prova resta l’Iran. E’ tempo che il presidente americano rompa gli indugi e promuova delle sanzioni più incisive contro un regime che minaccia non solo Israele, ma anche gli alleati arabi degli Stati Uniti.


Commenti

Commenti e trackback sono chiusi

I commenti sono chiusi.