Uncategorized
2 Luglio

New York, le arie d'opera italiane al Central Park

Alvise Casellati




Le arie d’opera italiane al  Central Park. Per questa edizione il titolo non poteva che essere “Rebirth”: rinascita. Sì’ perché il concerto è una pietra miliare della rinascita della musica  a New York. E non è un caso che in questo primo concerto del dopo pandemia la bacchetta sia impugnata da un direttore d’orchestra italiano, il maestro Alvise Casellati. C’è un legame speciale tra  nostro Paese la  grande mela.

Alvise Casellati, direttore d’orchestra

E’ un piccolo miracolo per la città. un piccolo miracolo per chi ha organizzato, per noi. E’ stata una fatica immane questa volta. Ma è una doppia gioia: è il primo grande concerto, il primo concerto d’opera della città di New York. Siamo arrivati per primi.

L’orchestra è formata da musicisti del Metropolitan Opera e della New York Philharmonic. Le voci sono quelle di tre star del Metropolitan:  Jennifer Rowley, Stephen Costello e Gabriella Reyes.

Il programma del concerto, in collaborazione con l’Istituto italiano di Cultura di New York, è  un omaggio al tenore Enrico Caruso, nel centesimo anniversario della sua scomparsa.

Eseguite arie di opere  di Verdi, Donizetti, Rossini e Puccini. Uguale entusiasmo sui volti dei musicisti e degli spettatori.

Alvise Casellati, direttore d’orchestra

Trovare il pubblico è un’emozione, sentire gli applausi, la gioia,. la vita che riparte… E indescrivibile.

Spettatrice

Vedere in questi ultimi mesi la città rifiorire. Questi eventi all’aperto rinascere. E’ proprio una grande gioia.

Finalmente un concerto dal vivo, senza distanziamento, senza mascherine, come consentono le direttive delle autorità sanitarie quando si raggiunge, come a New York, la soglia del 70 per cento di vaccinati.


Commenti

Puoi lasciare un commento, o trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*